NOME AUTORE

Roberto Conte

1 ARTICOLI
0 Commenti
Roberto Conte, architetto e docente di Storia dell’arte da anni si occupa di “costruzioni con i rami degli alberi” collaborando con Arte Sella dove negli anni ha esposto alcune delle sue installazioni artistiche. Per Arte Sella cura progetti educativi e di formazione. Negli ultimi anni, trasferitosi ad Enego (VI) in quello che fu l’alpeggio di famiglia, si dedica al disegno realizzando taccuini di viaggi vicini e lontani.

Arte come invisibile follia

Quel che finora mi ha fatto sof rire è d’avere rifiutato il Vuoto. Il Vuoto che era già in me. È...

Latest news

Fare un salto non è avanzare… ovvero il neoliberista saltatore

...e se tra l'altro fosse meglio arretrare? Si tratterebbe di fare un salto all'indietro. Per quanto difficile quest'ultima soluzione porterebbe in nessun...

F. Basaglia, F. Ongaro Basaglia, La maggioranza deviante. L’ideologia del controllo sociale totale.

UM: Non siete stupiti della ripubblicazione del vostro libro a cento anni dalla nascita di uno di voi e in un'epoca che...

Il salto di Fosbury e la scelta di essere liberi

UNA RIFLESSIONE FILOSOFICA A PARTIRE DALL’IMPRESA DI CITTÀ DEL MESSICO 1968 Le seguenti considerazioni prendono corpo ad un anno...

Ripetizione, salto, crisi. Sulla nascita.

Ripetizione e ricordo sono lo stesso movimento, tranne che in senso opposto: l’oggetto del ricordo infatti è stato, viene ripetuto all’indietro, laddove...

A che basta un salto

«Chi non salta un francese è! È! Chi non salta…». Un coretto scandito e ripetuto più volte da un miscuglio di voci...