NOME AUTORE

Roberto Sagri

1 ARTICOLI
0 Commenti
Fondatore e Amministratore Delegato di Eurotech Spa (www.eurotech.com) l’azienda, insediata ad Amaro e con sedi operative in Europa, Nord America e Giappone, si occupa di progettazione e realizzazione di computer a basso consumo ed ad alte prestazioni e di piattaforme software per Internet delle cose per semplificare la trasformazione digitale delle imprese e l’adozione di nuovi modelli di business. Laureato in Fisica all’Università degli Studi di Trieste, vanta una trentennale esperienza nel settore dell’ICT e nella digitalizzazione dei processi manifatturieri. È stato tra i fondatori di Eurotech, che ha guidato nel percorso di crescita, da Startup incubata, alla quotazione alla Borsa di Milano e nel percorso di espansione internazionale tramite crescite esterne con acquisizioni. Si è dedicandosi con enfasi, quale Amministratore Delegato, ai temi dell’internazionalizzazione e dell’innovazione tecnologico e dei nuovi modelli di business abilitati dalle tecnologie digitali.

La trasformazione digitale è imprescindibile per entrare nella nuova era dell’intangibile, superando i limiti alla crescita del modello industriale classico

Che cosa cambia quando abbiamo nello spazio cibernetico una copia esatta del mondo reale, ossia quando abbiamo a disposizione il gemello...

Latest news

Vita fine a se stessa

In Perfect Days, la camera di Wim Wenders segue la vita di Hirayama ogni giorno, e noi che lo guardiamo di giorno...

Togliere, sottrarre, ritrarsi

Sì, Agostino aveva ragione. Siamo fatti di qualcosa che non c’è: il passato e il futuro. Ma oggi ne siamo terrorizzati e...

Non togliamoci l’abisso della perdita

«È vero senza menzogna, certo e verissimo, che ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò...

Cinema, arte del togliere

Volendo estremizzare (ma nemmeno tanto) si potrebbe sostenere che il cinema sia la forma d’arte che fa proprio del “togliere” una delle...

Togliere l’identità

Come per gli dei, così per l’identità: l’interesse sta nel domandarsi come e perché li inventiamo, dal momento che non esistono.