NOME AUTORE

Silvia Conti

1 ARTICOLI
0 Commenti
Classe 1995, è dottoranda in Filosofia Morale presso l’Università LUMSA. Attualmente impegnata in un progetto di ricerca relativo a La libertà come pellegrinaggio morale. Una lettura critica dell’opera di Iris Murdoch, lavora in cotutela con l’Institut Catholique de Paris. Ha conseguito una laurea magistrale in Scienze Filosofiche presso l’ateneo di Padova con una tesi sul tema dell’etica ricostruttiva di Jean-Marc Ferry, condotta sotto supervisione del Prof. Da Re. Precedentemente aveva affrontato e dedicato l’elaborato triennale al rapporto tra amore e giustizia in Emmanuel Lévinas.

Giovani ed estero: farsi stranieri

Abbiamo chiesto ad una giovane dottoranda, attualmente impegnata in un lavoro di ricerca svolto in cotutela sui due fronti di Italia e...

Latest news

Antonino Pennisi, L’ottava solitudine. Il cervello e il lato oscuro del linguaggio, Il Mulino, Bologna 2024

Ugo Morelli: Se c’è un’esperienza che ognuno pensa di poter definire abbastanza facilmente, quella è la solitudine. Ma è poi così vero...

Il blocco dello scrittore, ma non solo…

Ore 5.00 la sveglia suona come tutte le mattine dal lunedì al venerdì, non sbaglia un colpo, finché non glielo permetto io.

Ridotti al silenzio dalle nostre chiacchiere?

«La parola è un sintomo di affetto E il silenzio un altro» Emily Dickinson, Silenzi,UEF, 1990

Scrivere: rivoluzionario più che disubbidiente

La sala è la stessa e il protagonista è il medesimo che, nel frattempo, non ha perso né fama, né carisma. Eppure,...

Risposta alla domanda: “Quale il senso di parlare a questa umanità distratta, disgregata ed in crisi che non perde occasione di manifestarsi tale ogni...

Al di là di ogni pubblica confessione, che pure qui può leggersi in controluce, lo scrivere oggi non è più possibile. La...