ARCHIVE

Archivi Mensili: October, 2023

Esodo. In fuga da…

Esodo è fuggire da qualcosa o qualcuno presso cui è disagevole sostare. È questa la condizione d’esistenza dell’esodo: lo star male in...

Esodo/Estasi. Prima che arrivi al pensiero

“Andare sulla fune è vivere,tutto il resto è aspettare”Karl Wallenda Può il corpo con la sua fisicità naturale...

È solo quando dico “tu” che divento realmente un “io”

L'esodo di Adamo in Genesi 2 e il valore della relazione L’articolo che segue afferisce al grandioso e solenne...

Esodo

Esodo: emigrazione da una regione da parte di popolazione, volontaria o più spesso forzosa, determinata da ragioni politiche, economiche, religiose (dall'Enciclopedia Treccani).

La distanza di un velo

Mi preparo, come spesso accade nella mia professione, ad accogliere un candidato o una candidata che devono fare un colloquio per un...

Fuori strada

Pensieri sull'esodo a partire da A un cerbiatto somiglia il mio amore di David Grossman. Si può arrivare nello...

L’esodo e la musica

La musica è da sempre un linguaggio universale e uno strumento utile e più che mai necessario per attuare un esodo, una...

Esodare/Esondare in arte

Scrive Luciano Anceschi a Toti Scialoja nella Lettera per un incontro napoletano, datata 1994: «Tu sei pittore e poeta. Non so quale...

Scappo da nessuno o da me stessa?

Scappo da nessuno o da me stessa?Mi guardo le mani e le disprezzo,odio quel che ci sta dietro,le braccia che fanno sì...

Ivo Lizzola. In tempo d’esodo

Una pedagogia in cammino verso nuovi incontri intergenerazionali, Città Nuova, 2023 Scorrendo le pagine del...

Latest news

Antonino Pennisi, L’ottava solitudine. Il cervello e il lato oscuro del linguaggio, Il Mulino, Bologna 2024

Ugo Morelli: Se c’è un’esperienza che ognuno pensa di poter definire abbastanza facilmente, quella è la solitudine. Ma è poi così vero...

Il blocco dello scrittore, ma non solo…

Ore 5.00 la sveglia suona come tutte le mattine dal lunedì al venerdì, non sbaglia un colpo, finché non glielo permetto io.

Ridotti al silenzio dalle nostre chiacchiere?

«La parola è un sintomo di affetto E il silenzio un altro» Emily Dickinson, Silenzi,UEF, 1990

Scrivere: rivoluzionario più che disubbidiente

La sala è la stessa e il protagonista è il medesimo che, nel frattempo, non ha perso né fama, né carisma. Eppure,...

Risposta alla domanda: “Quale il senso di parlare a questa umanità distratta, disgregata ed in crisi che non perde occasione di manifestarsi tale ogni...

Al di là di ogni pubblica confessione, che pure qui può leggersi in controluce, lo scrivere oggi non è più possibile. La...